Pagina test FormMail

 

Via Furitano 7 Palermo

Via Trasselli 4 Palermo

091.6812615 - 329.7796729

 

Richiesta informazioni lavora con noi

In caso di problemi con l'invio

contact@condomini-italia.com

* campo obbligatorio

Fino a qualche anno fa (2013) era più semplice avviare l'attività di amministratore di condominio. Bastava auto-dichiararsi tale, trovare i clienti ed iniziare.

La legge, già in passato, regolamentava tantissimi aspetti della vita condominiale. Aspetti che andavano dalle attività dei condomini (impugnazioni, partecipazioni, deleghe, etc.), all'attuazione delle decisioni assembleari (delibere), ai riti delle riunioni, alla gestione ordinaria e straordinaria dello stabile

Quello che fino a quel momento non era stato ancora affrontato dal legislatore era la figura dell'amministratore.

 

Ai nostri giorni

Con la riforma di condominio che è avvenuta nel 2013 sono stati inseriti nuovi obblighi e maggiori misure di controllo a partire dai limiti.

L'articolo 9 sostituisce l'articolo 1129 del codice civile in materia di nomina, revoca e obblighi dell'amministratore.
 

Per farla breve, oggi un amministratore di condominio deve possedere i seguenti requisiti:

  • Godimento dei diritti civili

  • Che non abbia riportato condanne contro la pubblica amministrazione

  • Che non sia stato sottoposto a misure di prevenzione

  • Che non sia stato interdetto

  • Che il nome non risulti annotato nell'elenco dei protesti cambiari

  • Che abbia conseguito il diploma di scuola secondaria

  • Che abbia frequentato un corso di formazione iniziale e svolgono attività di formazione periodica di materia di amministrazione condominiale

 Nominativo *

 e-mail *

 Telefono o cellulare*

Città*

 

Messaggio

Consento il trattamento dei dati ai sensi della Legge 675/96

Dati Autorizzati al trattamento ai sensi del Dlgs 196 del 2003